Vicesindaco-deputato Milano, De Corato aggredito al bar da un ambulante

Passato lo spavento Riccardo de Corato, il deputato Pdl vicesindaco di Milano aggredito a schiaffi ieri pomeriggio in un bar da un ambulante, ha trovato il modo di sorridere: «Sono un po’ intontito, mi hanno dato 7 giorni di prognosi. Fa parte dei rischi del mestiere». Dell’aggressione ricorda solo le «urla dell’uomo, parlava di una multa, poi mi ha dato del mafioso». Ironia del caso, è stato Giovanni Zanchi, portavoce del candidato sindaco del centrosinistra Giuliano Pisapia, a bloccare l’aggressore, un italiano di 61 anni. Zanchi si trovava per caso nel bar. «Lo ringrazio da subito e lo farò di persona appena potrò - ha commentato De Corato -. Ha impedito che ricevessi un’altra scarica di pugni».