Video choc: dodicenne decapita ostaggio

Islamabad. Nuova scioccante esecuzione da parte dei talebani ripresa in video: questa volta a impugnare il coltello è un ragazzino di soli 12 anni. Il video è distribuito dall’Aptn, la provenienza è «militant video» e non ci sono indicazioni precise sulla data dell’esecuzione, come pure non è chiaro il luogo del Pakistan dove è stato girato.
Il giovanissimo assassino ha sgozzato Qari Ghulam Nabi, un militante pachistano accusato di tradimento e di essere una spia americana davanti a un gruppo di guerriglieri, tra cui molti suoi coetanei. Dopo la lettura della sentenza di condanna a morte il ragazzo vestito da miliziano jihadista ha portato a termine l’omicidio. Le immagini si fermano nel momento in cui il carnefice affonda il coltello nella gola della vittima. Non è la prima volta che gli integralisti pakistani, per rendere impenetrabili le zone da loro controllate sul confine con l’Afghanistan, giustizino sommariamente presunte spie e traditori. Ma è di sicuro senza precedenti, nell’attività di propaganda jihadista, la giovane età del boia. Secondo Aptn il video è autentico. I familiari di Qari Ghulam Nabi, originario di Faqirabad, nel distretto di Naushki, a 145 chilometri a ovest di Quetta, hanno confermato che la persona uccisa nel video è effettivamente il loro congiunto.