Video porno tra prof e alunno diffuso a scuola per vendetta

da Parigi

Ha registrato sul suo cellulare e poi diffuso un video della sua professoressa impegnata in rapporti sessuali con un compagno di classe. Per questo un liceale di Bordeaux è stato condannato a tre mesi di prigione. Il fatto era avvenuto nel gennaio scorso, quando l’amministratore del liceo tecnico di Chartrons, nei pressi di Bordeaux, aveva notato un’agitazione inusuale nel cortile durante le ore della ricreazione.
A provocare questa agitazione era uno studente che mostrava un video sul suo telefonino: sullo schermo la sua giovane professoressa, di 24 anni, e un compagno di classe di 19 anni, che stavano consumando «in diretta» un rapporto sessuale. La decisione di registrare la scena - ha spiegato poi il ragazzo - era una vendetta per un brutto voto che la professoressa gli aveva affibbiato.
Il giovane, 19 anni, è stato condannato per «violazione della privacy» e «diffusione di immagini pornografiche accessibili ad un minorenne»: oltre ai tre mesi di prigione ha ricevuto una multa di un euro da versare alla sua insegnante, che nel frattempo «ha cambiato lavoro per poter voltare pagina», come ha spiegato il suo avvocato Raymond Blet.