La videoCamera di Fini: un canale su YouTube dopo le chat

Gianfranco Fini fa bis. E dopo l’esperimento del 1° dicembre, andato a buon fine, torna in videochat (appuntamento alle 15.30), per rispondere in diretta alle domande dei cittadini, collegati con il sito web di Montecitorio (www.camera.it). La terza carica dello Stato, sempre più telematica, rilancia lo strumento innovativo con cui intende avvicinare gli internauti alle istituzioni. Un primo passo, che s’inserisce nel progetto complessivo di restyling e potenziamento del settore comunicazione della Camera.
La nuova offensiva mediatica parte da lontano e non si limita alla mezz’ora di confronto su politica interna, economica ed estera, in programma oggi. Da mesi a Montecitorio si studia lo sviluppo di nuove tecnologie per allargare il raggio d’azione del Parlamento, confinato - tranne rare eccezioni - solo agli addetti ai lavori. Non a caso, a breve (forse a giorni) la Camera sbarcherà su YouTube con un canale tematico, interamente dedicato alla sua attività, seguendo esempi europei già attivi: vedi Casa reale inglese. Tra i prossimi step, la totale rivisitazione del sito Internet, in cui sarà inserita una sezione dedicata ai bambini, con tanto di viaggio virtuale a cartoni animati, per raccontare con un linguaggio semplice la storia, la vita del Palazzo.
Allo studio, inoltre, l’ampliamento del palinsesto della tv satellitare (già attiva al canale Sky 555), con la possibilità magari di attivare dal telecomando anche le finestre active e scegliere tra Aula o audizioni, Commissioni o eventi. Si lavora, infine, anche ad una web-tv della Camera. Scelta la location dello studio (saletta al piano terreno, nei pressi del Transatlantico), si valuta l’ipotesi di realizzare brevi notiziari interni e una rassegna stampa ragionata.