Videocamere più piccole con le schede di memoria

Tra i modelli più completi la Xacti di Sanyo e la Panasonic Sdr-S100. Aiptek è di dimensioni ridotte come il suo prezzo

Massimo Carboni

da Milano

Il formato Mini Dv che, tutto sommato, continuava la tradizione della cassetta, già presente anche nelle videocamere digitali, come supporto per registrare, sta lentamente scomparendo. Complici di questa estinzione i nuovi formati di compressione, specie l'Mpeg4, o divx, che consentono di girare ore di filmato ottenendo file molto leggeri che possono essere comodamente contenuti in una flash card o in un piccolo disco rigido interno. La conseguenza più tangibile di questa piccola rivoluzione che riguarda i supporti di registrazione, è la nascita di videocamere sempre più piccole e leggere grazie alla possibilità di rinunciare in partenza all'alloggio per la cassetta Mini Dv in favore di un più piccolo e leggero hard disk interno, o scheda removibile, a seconda dei casi. Uno dei modelli più completi sul mercato è la Xacti Hd1 di Sanyo, capace di registrare fino a 41 minuti di filmato su scheda flash da 2 gigabyte. Il display è piuttosto ampio, ben 2,2 pollici. Il costo in linea con un equipaggiamento da fuoriserie del settore: 870 euro. Sulla stessa lunghezza d'onda la Panasonic SDR-S100. La registrazione dei video avviene nel formato mpeg2 direttamente su scheda memoria SD. Ha un display LCD piuttosto generoso, uno dei più ampi della categoria: 2.8 pollici che consente una visione preliminare del filmato piuttosto agevole. Il prezzo si aggira intorno ai 1.150 euro.Anche la Hitachi DZ-MV550E ha scelto di rinunciare per sempre alla cassetta Mini Dv. In questo caso però la registrazione avviene direttamente su DVD in formato mpeg2. Il vantaggio del DVD come supporto di registrazione consiste essenzialmente nell'avere subito a disposizione un formato che può essere comodamente letto da qualsiasi Pc o lettore DVD casalingo, senza complicati trasferimenti di dati da Videocamera a PC e poi su DVD. Anche questo modello dispone di un ampio display LCD da 2,5 pollici. Il prezzo è di 990 euro. Per gli sportivi, magari anche estremi, è vivamente consigliata la Samsung SC-X210L. Grazie alla lente esterna, che può essere applicata ovunque, ad esempio sul casco di protezione, oppure sulla spalla o sul braccio, è possibile riprendere ogni attimo della performance sportiva, anche se si è coinvolti in prima persona e si hanno tutte e due le mani impegnate. Ha un gigabyte di memoria interna su cui registra in formato mpeg4. E' anche lettore MP3 capace di contenere fino a 500 canzoni. Costa circa 441 dollari. Un altro piccolo "mostro" di prestazioni è la Daewoo DMP2500P. Videocamera, lettore MP3, registratore vocale e videoregistratore, tutto in un solo apparecchio.Fin qui i modelli al top della categoria, che hanno un prezzo non proprio abbordabile. Tuttavia tra le videocamere ultra compatte si annoverano dei modelli anche piuttosto economici che, certamente, non hanno le caratteristiche di risoluzione e la qualità di obiettivo delle sorelle maggiori, ma sono comunque capaci di discrete prestazioni. Come accade per la Philips Go Gear 128MB Mpeg4. Microcamera con la struttura e l'ingombro di una penna USB, capace immagazzinare fino a 21 minuti di filmato in 128 megabyte di memoria. Costa 155 euro.Molto simile come dimensioni e concetto è Aiptek DV 5300, un'altra "videocamera bonsai" che supporta il formato mpeg4. La particolarità è data dal display LCD di anteprima che si apre a rotazione. Senz’altro degno di nota il prezzo: 99 euro.