VIDEOGIOCHI A Monza sfida fino all’ultimo bit

Partiti ieri gli «world cyber games». In pista fino a domenica all’olimpiade mondiale 700 «players» che provengono da 70 nazioni

Marco Pirola

La sfida corre online. Il grande momento è arrivato. Si sono aperti ieri gli «World Cyber Games», le olimpiadi dei videogiochi in scena all’autodromo di Monza sino a domenica. La squadra italiana di cyber atleti è ormai entrata nel vivo affrontando nelle diverse discipline le altre agguerrite compagini. Per un totale di 700 «players», come si chiamano in gergo stretto, provenienti da 70 nazioni diverse. Arena dei combattimenti l’autodromo, il tempio della velocità del mondo della Formula 1. La pista più famosa al mondo per una volta tanto non è sotto i riflettori internazionali per il rombo dei bolidi da 300 chilometri orari o per le polemiche sulla sua sopravvivenza, ma per l’ospitalità data alle sfide virtuali. Ma i «Wcg» non sono solo gare alla console. Il programma della manifestazione è particolarmente ricco e prevede concerti, spettacoli e un cast d’eccezione. Non mancano intrattenimenti per bambini, mostre interattive, oltre agli emozionanti «duelli virtuali» ai videogames. Open cermony tutta a carico di un trio d’eccezione. Sul palco ad inaugurare l’apertura dei Wcg, ieri Max Gazzè, Carmen Consoli e Gianna Nannini, come special guest, per la prima volta insieme in un concerto. Eventi spettacolari, giochi e animazione, hanno accompagnato l’inaugurazione avvenuta alla presenza di testimonial del mondo dello sport. A intrattenere il pubblico e gli ospiti presenti Daniele Bossari, volto noto della televisione italiana, presentatore della manifestazione.
Da oggi a domenica, al Museum Pavilion in autodromo, i protagonisti saranno corsi di danza, sumo wrestling, face paintings, la pista di go-kart e i giri in pista con un race-taxi per tutta la famiglia. Oggi la «giornata open»: ingresso gratuito per i ragazzi monzesi che non abbiano superato i 18 anni per assistere agli scontri tra i migliori cyber atleti del mondo. Venerdì, piazza Duomo, sarà la cornice che ospiterà un momento di incontro tra i giocatori di videogame e i ragazzi e le ragazze di Monza. Quattro Dj produrranno gamemusic utilizzando come sintetizzatori vecchi computer e colonne sonore di vecchi videogiochi. L’arengario e piazza Roma, dal 21 ottobre al 30 novembre, ospiteranno «La Pozzanghera-Micropaesaggio interattivo», per avvicinare i bambini e le famiglie all’arte. Leitmotiv, però, sono le cyber sfide che per tutti i cinque giorni della manifestazione terranno con il fiato sospeso tutti gli appassionati. Per ammirare le performance dei players e partecipare alle loro emozioni, il pubblico potrà guardare le partite dal palco collocato nell’area Paddock dell’Autodromo oppure visitare i «Cyber Spaces», dove alcune delle partite saranno trasmesse in diretta su schermi giganti e arricchite da commenti in lingua italiana, per permettere agli appassionati di e-sport nostrani di godersi tutti i particolari delle sfide fra cyber atleti. La cerimonia di chiusura è fissata per domenica con un concerto hip-hop con artisti d’eccezione. Sul palco saliranno infatti Cor Veleno, Frankie Hi-Nrg e Finley.