Videonews, i «re» del mondo sono di Segrate

Raffaella Patruno

Vittoria mondiale con premio di categoria per il miglior montaggio quella ottenuta ieri all’Expo internazionale di Aichi 2005 dall’«Istituto comprensivo Sabin» di Segrate. Obiettivo del concorso, organizzato dalla società elettronica giapponese Panasonic, era la produzione di un video di tre minuti sui temi dell’ecologia e della comunicazione, utilizzando apparecchiature e assistenza messe a disposizione sempre da Panasonic. E la Sabin ha battuto le altre 5 finaliste, di Stati Uniti, Canada, Emirati Arabi, Singapore e Giappone, scelte fra 390 scuole di 14 Paesi. «È così difficile comunicare» è il titolo del filmato, realizzato dai ragazzi di terza media, che è stato scelto all’unanimità dalla Giuria internazionale. «Il lavoro - spiega la presidente di giuria Atsuko Toyama - racconta della difficoltà di comunicazione tra genitori e figli».
Diffuso l’entusiasmo fra studenti e professori. «Sono emozionata - dice la preside Pervinca Pacini - e, soprattutto, ancora non ci credo. Dopo esserci classificati tra i 5 finalisti a livello europeo, non ci immaginavamo un altro successo». Due ragazzi che hanno lavorato al progetto, ora ad Aichi con il docente Dario Guidotti per partecipare direttamente alla manifestazione di premiazione, sono increduli. «Non so cosa ho provato - dice Jasmine -. Ora svengo, mi dicevo». Le fa eco Damon: «La prima cosa che ho pensato al momento dell’annuncio è stata... Non capisco più niente!». Oggi la scuola assaporerà ancora meglio la gioia del trionfo visitando l’Expo di Aichi, dove il video sarà proiettato sul maxi schermo ad alta definizione dell’Expo Plaza.