Videopoker fuorilegge scoperti dalla Finanza

I finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno sequestrato cento videopoker illegali nella capitale, molti trasformati in macchine senza possibilità di vincita per il giocatore. La GdF ha anche denunciato alcuni titolari di bar, circoli e sale da gioco della capitale. È il risultato di un’operazione contro il gioco d’azzardo. Secondo quanto accertato dai Monopoli, ogni apparecchio garantisce incassi fino a 100mila euro l’anno, somma sottratta all’Erario.