Vieira e Thuram maestosi Povero Sonetti

JUVENTUS
ABBIATI 6. Voto basso perché mai impegnato seriamente.
ZAMBROTTA 6,5. Non concede niente sulla fascia, scende e crossa un paio di volte.
CANNAVARO 6,5. Su calcio d’angolo sfiora il gol di testa sul 2-0. Dietro palleggia con Thuram.
THURAM 7. Maestoso, non ha sbagliato un solo intervento anche quando era in ritardo.
CHIELLINI 6. Molto fisico come al solito, non commette errori, bel duello con Esposito.
MUTU 6,5. Gioca a destra, a sinistra, dietro le punte, gran movimento, anche confusione.
GIANNICHEDDA 6. Partita solida fino all’infortunio.
Dal 28’ st BLASI sv.
VIEIRA 7. Fenicottero maestoso serve il pranzo a tutti.
NEDVED 7. Segna, uomo ovunque, brillante e coraggioso.
Dal 37’ st PESSOTTO sv.
IBRAHIMOVIC 7. Praticamente inspostabile quando prende posizione. La Juve non può proprio farne a meno.
Dall’11’ st DEL PIERO sv. Era meglio se rimaneva in panchina. Scuro in volto prima della gara, ancora più scuro quando ha lasciato il Delle Alpi.
TREZEGUET 7. Tredici reti e tutte su azione. Andando avanti così fra tre anni supererà anche lui il record di Boniperti.
Allenatore CAPELLO 7. Di stima.
CAGLIARI
CAMPAGNOLO 7. Zampetta come una cavalletta, prende quattro gol ma ne evita altrettanti.
VIGNATI 5. Va a sbattere sul pallone e lo spedisce nella sua rete.
LOPEZ 5. Un colpo di testa, troppo poco per un capitano.
BIZERA 5. Si adegua al nulla.
AGOSTINI 4. Disastroso.
CONTI 4. Lezioso, fastidioso e sostituito.
Dal 1’ st BUDEL 6.
GOBBI 5,5. In campo a sorpresa ci mette le gambe non il cervello.
CONTICCHIO 5. Fa cose e vede gente.
Dal 22’st CAPONE sv.
ESPOSITO 5,5. Trotta e spinge, lontano dalla scorsa stagione.
LANGELLA 5. Un tiro in porta e uno fuori.
Dal 11’ st COSSU 5.
SUAZO 5. Si esalta negli spazi, la Juve non ne concede.
All.: SONETTI 4. Nessuno lo aiuta.
Arbitro M. MAZZOLENI 5. Duro col Cagliari, tiepido con la Juve.