Vieira lumaca Nedved deciso Trezegol veleno

JUVENTUS
BUFFON 6,5. La difesa mette i brividi: provvede quanto può.
ZEBINA 4,5. Inarrivabile nel combinare guai: Micoud ringrazia. Imbarazzato e imbarazzante nella fase difensiva.
THURAM 5,5. Rimane di gesso più di una volta. Forse perché sconta la vicinanza di Zebina.
CANNAVARO 6. Acchiappa qualche pallone vagante, non sempre ben piazzato.
ZAMBROTTA 5. Corre senza regalare sostanza. Quando difende va in asfissia. Prova qualche cross: cosette (24’ st BALZARETTI 5,5. Gran correre).
CAMORANESI 5,5. Dalla sua parte il Werder preme e pressa, gioca e preoccupa. E lui sembra un topo in trappola (11’ st MUTU 6. Infila in area qualche pallone appetibile).
EMERSON 6,5. Fatica a organizzare il gioco. Deve sentirsi troppo solo. Si batte, non ci prende in conclusioni importanti, finché il portiere smette di fargli i dispetti. Il gol è un premio più che un merito.
VIEIRA 5. Lumacone con arte, ma senza parte.
NEDVED 7. Il più spiccio e deciso. Cerca il gol, si sbatte da ogni parte, non molla campo neppure nello scontro fisico.
IBRAHIMOVIC 5. I tedeschi capiscono il suo vizietto e lo mandano in fuorigioco. Lui s’arrabbia e imbrocca poco (11’ st DEL PIERO 5. Presenza di carta velina).
TREZEGUET 6. Quando sputa palloni al veleno, il portiere trova l’anestetico giusto. Alla lunga la spunta lui.
ALL.: CAPELLO 5. In quanto a santi protettori (leggasi stellone) è secondo a nessuno. Gioca male, rischia ma vince.
WERDER
WIESE 5. Merita 7 per tutto quanto ha parato con riflessi da gatto. Ma 3 per la gran papera: forse era troppo tranquillo.
OWOMOYELA 6. Quando avanza mette soggezione.
NALDO 5,5. Lineare e preciso, finisce in croce.
FAHRENHORST 5. All’inizio un mastino, poi perde colpi.
SCHULZ 6,5. Rischia un autogol, ma se va in percussione lascia il segno. Ottimo assistman sul gol. Tosto in difesa.
FRINGS 6. Non gioca di fino, bada al sodo.
BAUMANN 6,5. Gran orchestratore d’opera (28’ st PASANEN 5,5. Operaio specializzato).
MICOUD 7. Elegante, piacevole nel gioco e con il fiuto del gol.
BOROWSKI 6. Strategicamente importante.
KLOSE 5,5. Sfrutta ogni spazio, non lascia il segno.
KLASNIC 5. Maldestro nelle conclusioni (36’ st Valdez sv).
ALL.: SCHAAF 6,5. Bel gioco e idee chiare. Ma beffato.
ARBITRO: POLL 6. Vuole evitare eccessi.