Vieira è rotto, l’Inter cerca un centrocampista

Non esiste un sostituto naturale nella squadra, l’Inter potrebbe tornare su Aquilani, ma ecco perché finora la trattativa non si è chiusa<br />

La tendinite di Patrick Vieira sta cambiando in corsa il mercato dell’Inter, ora la priorità non è più una punta ma un centrocampista con caratteristiche precise. Gli incontristi ci sono, Muntari e Zanetti, il volante davanti alla difesa anche, Cambiasso, il vertice avanzato del rombo è Stankovic. Sono tutti centrocampisti con caratteristiche precise e diverse. Non tutti hanno un sostituto designato, Jimenez per esempio non ha funzionato come vice Stankovic. E nonostante l’ampia rosa a disposizione, non ci sono alternative a questi cinque nomi: Figo. Mancini, Quaresma e Obinna sono esterni alti, con la palla che fra i piedi scotta, lontani dal compassato movimento di Patrick Vieira, uno dei pochi ad alzare la testa per cercare l’orizzonte e non solo il compagno più vicino. Trovare una copia del francese non è semplice, se Figo non fosse rimasto dentro di sé un’ala, forse si potrebbe puntare sulla sua esperienza, ma il portoghese sembra a fine giri, ha il dribbling nel sangue e si esprime meglio in fascia. L’altra alternativa potrebbe essere Cristian Chivu, ma il romeno al momento non scoppia di salute, con il Genoa in coppa Italia ha boccheggiato fin quando Mourinho lo ha messo nella difesa a tre del secondo tempo, allora lì si è rianimato. Chivu potrebbe essere una soluzione, ma non ora, all’Inter manca qualcuno in grado di congelare il pallone e far rifiatare la squadra quando è necessario. Ci vuole un giocatore in grado di restare in mezzo al campo a decidere come tenere insieme i reparti, uno come Aquilani per esempio, vecchio pallino di Massimo Moratti. Il giocatore non ha ancora rinnovato con la Roma, è un tormentone che si trascina da oltre un anno, ora c’è anche il prepotente inserimento della Juventus, ma con l’Inter i contatti sono stati avviati da tempo. Cosa frena dunque l’avvio di una trattativa seria? I muscoli del giocatore: troppo spesso Aquilani è fermo a causa di guai muscolari e quando questo tipo di infortunio si registra con frequenze così alte, in un giocatore di giovane età, la prudenza è d’obbligo. Presente Dejan Stankovic che è tornato a lavorare in gruppo e domenica potrebbe essere in campo. Per Patrick Vieira secondo giorno di lavoro specifico rieducativo a St. Raphael, in Francia.