Vieira spento Mutu lento Berti guaio

JUVENTUS
BUFFON 6. Vede il tiro gol e niente più. Magari con qualche attimo di ritardo.
ZAMBROTTA 5,5. Che giochi a destra o sinistra, molto terzino e poco altro.
THURAM 6,5. Eleganza e determinazione, miscela ad alto potenziale di efficienza e garanzia.
CANNAVARO 8. Micidiale goleador. In difesa si diletta nelle solite avventure da karateka.
BALZARETTI 7. Prende slancio con il passare dei minuti. Cavallone dalla corsa macchinosa, ma pieno di forza e di voglia. Alla lunga piace e serve. Peccato che Capello lo tolga sul più bello.
Dal 16’ st ZEBINA 6. Rieccolo ad allungare quei 10 minuti giocati finora in campionato. Atto di presenza.
CAMORANESI 7. Prestigiatore ad uso di spettacolo e risultato. Forse l’unico che mette insieme entrambe le necessità. Per lungo tempo tiene in piedi il gioco juventino.
EMERSON 6. Vigilanza assidua, ma a ritmo da ballata stanca.
VIEIRA 5. S’impegna e s’ingegna, però non piazza colpi che aprano la partita sua e degli altri. Talvolta così anonimo da sembrare assonnato.
MUTU 5. Passeggiata fuori porta. Lavora senza qualità.
dal 16’ st ZALAYETA 5,5. Qualche capocciata e niente più.
DEL PIERO 6,5. Prima fatica, poi apre le ali e mette nel conto solo i pali.
Dal 47’ st GIANNICHEDDA sv.
TREZEGUET 5. Presenza senza sostanza. Solo un gran correre.
ALL.: CAPELLO 5,5. Il motore batte un po’ in testa. Giusti i fischi per la sostituzione di Balzaretti.
EMPOLI
BERTI 4. Che esca o non esca, non ci azzecca mai. Un bel combinaguai. Sconsigliabile ai deboli di cuore.
VANIGLI 6. Sveglio e reattivo. Mutu vorrebbe giocarselo, lui lo guarda male e risponde mettendolo alle corde.
CODA 6. Anestetizza Trezeguet.
PRATALI 6,5. Bel tempismo soprattutto nel gioco aereo.
LUCCHINI 6. Lotta e sgomita davanti a chiunque.
Dal 35’ st ASCOLI sv.
MORO 6. Va a stoppare tutti, fatica con Balzaretti.
FICINI 7. Si oppone a tutto e a tutti: lo trovi ovunque sempre lucido e concreto.
ALMIRON 5. Piede di buon calibro: vedi la punizione gol. Un po’ fragile nel resto.
Dal 7’ st ZANETTI 5,5. Si arrocca insieme agli altri, ma l’unione non fa la forza.
BUSCÈ 6. Gran lavoratore: lotta e non molla mai la presa.
VANNUCCHI 6. Squinzagliato nelle linee difensive bianconere per far danni. Pizzica, non morsica.
Dal 14’ st TAVANO 5. Entra per far un po’ di paura alla Juve. Ma è leggerino, non riesce a far male.
RIGANÒ 5,5. Un buon incassatore di colpi. Restituisce senza interessi, soprattutto calcistici.
ALL.: CAGNI 6. Squadra compatta e difensivamente attenta. Ma non basta.
Arbitro: DE MARCO 5,5. Qualche distrazione, compresa una ammonizione che poteva costare l’espulsione a Vieira.