Vieira viaggia a tre cilindri Abbiati incerto

JUVENTUS
ABBIATI 6. Sulle uscite non dà mai l’impressione di grande sicurezza. Incolpevole sul gol.
ZEBINA sv. Non sembra la sua stagione: una manciata di minuti e altra botta (4’ pt BLASI 6,5. Prezioso jolly).
CANNAVARO 6. Mette una pezza a qualche falla di troppo.
KOVAC 6. Non sempre a suo agio.
ZAMBROTTA 5,5. Cariello gli fa venire mal di testa, la spinta non è quella dei tempi migliori.
CAMORANESI 6. Sfiora il gol, ma giochicchia.
EMERSON 6,5. Solito diesel.
VIEIRA 6. Viaggia a tre cilindri: l’Ascoli non ne ha eccitato la fantasia.
NEDVED 6. Procura il rigore, ma appare nervoso oltremodo.
DEL PIERO 7. All’esordio in campionato, va a segno con una doppietta avvicinando Boniperti in testa alla classifica dei marcatori di tutti tempi: 176 contro 179. Prende fiducia con il passare dei minuti: prima della punizione vincente, non era mancato qualche fischio.
TREZEGUET 5. Non si vede mai, ben controllato e forse un po’ svogliato (1’ st IBRAHIMOVIC 5,5. Per una volta sotto tono).
All. CAPELLO 6. Voleva tre punti, li ha ottenuti.
ASCOLI
COPPOLA 5,5. La punizione di Del Piero lo sorprende.
COMOTTO 6. Se la deve vedere con Nedved in una riedizione di qualche derby della Mole. Non sfigura.
CUDINI 6. Onesto lavoratore.
DOMIZZI 6. Vedi Cudini.
DEL GROSSO 6. Discreti piedi.
CARIELLO 7. Buona spinta sulla sinistra. Prende coraggio e trova il gol (7’ st FOGGIA 6.Poco intraprendente).
CRISTIANO 5,5. È sua la manina che regala il rigore del vantaggio alla Juve, ha piedi ruvidi e fa fatica.
PAROLA 6. Discreto vigile urbano.
FINI 6,5. Sufficiente personalità, discreto tiro da fuori.
BJIELANOVIC 5,5. La prima palla gol capita sul suo destro: girata è alta.
QUAGLIARELLA 6. Guizzante e pungente. Obbliga Abbiati a una deviazione in tuffo. Poi sparisce un po’ (7’ st FERRANTE 5. Non uno spunto).
All. SILVA 6. Squadra organizzata e senza troppe paure.
Arbitro: TAGLIAVENTO 6. Sul rigore si può discutere a vita.