Viene dalla Cnn il nuovo conduttore di «Matrix»

Il mistero si è svelato d’improvviso e con una carta a sorpresa: nessun decano della tv, nessuna soluzione interna all’azienda. Il successore di Enrico Mentana a Matrix è un nome sconosciuto ai più, in prestito da un’altra rete. Si chiama Alessio Vinci e fino all’altroieri faceva il capo dell’ufficio di corrispondenza in Italia della Cnn, la più antica tv all news americana. Sarà lui a traghettare Matrix da martedì prossimo fino a giugno, tre puntate alla settimana, con l’aiuto di Alessandro Banfi, vicedirettore di Videonews, tra i primi curatori del programma. L’annuncio arriva una settimana esatta dopo la rottura tra Enrico Mentana (nella foto piccola a destra) e l’azienda sulla diretta per Eluana. Nei giorni successivi si erano fatti molti nomi di papabili per la successione del conduttore, mai quello di Vinci. Una scelta inaspettata, dunque, che permette a Mediaset di riprendere con l’approfondimento di Canale 5 subito dopo Sanremo, pausa già in programma.
Vinci sarà in prestito dalla Cnn, che ha concesso al giornalista un’aspettativa fino a giugno. «Quest’invito è un’ulteriore conferma della grande considerazione che Vinci e Cnn godono in Italia. Siamo onorati per il riconoscimento dato ad Alessio Vinci: per Cnn è un vanto avere uno dei suoi più autorevoli giornalisti in questo ruolo», ha detto il direttore generale di Cnn International, Tony Maddox.
Si attenua anche la tensione tra l’azienda e parte della redazione di Tg5 e di Videonews, in agitazione dopo le dimissioni di Mentana. Ieri il comitato di redazione di Videonews (testata a cui fanno capo 6 giornalisti di Matrix) ha annunciato l’annullamento dello sciopero previsto per oggi, dopo le conferme da parte di Mediaset sul mantenimento dell’organico redazionale del programma e sulla collocazione di Matrix nella stessa fascia oraria.