Vienna All’ultradestra erede di Haider un voto su 4

La risorta estrema destra austriaca, il Partito della Liberta (Fpoe) trionfa anche alle comunali di Vienna, roccaforte della sinistra. La formazione di Heinz-Christian ha conquistato il 27% contro il 15% del 2005. Questo il principale dato politico delle elezioni dove i Social Democratici (Spoe) di Michael Haeupl, sindaco dal 1994, si conferma il primo partito con il 44,2%, ma senza maggioranza assoluta. Se la tendenza, già registrate nelle recenti amministrative, troverà conferma a livello nazionale, il Fpoe potrebbe tornare ago della bilancia come ai tempi del suo fondatore Jorg Haider quando nel 2000 entrò al governo innescando le reazioni dell’Ue. In realtà in tutti i paesi europei in cui si è andati a votare negli ultimi mesi l’estrema destra ha registrato notevoli progressi: è successo in Olanda e in Svezia.