Vieri riparte da Firenze Milan: 50 milioni per Eto'o

Il bomber 34enne si accorda con i viola: contratto annuale da un milione e mezzo a stagione con la squadra di Prandelli. Marca rivela che la superproposta per il bomber del Barça è arrivata. E il presidente Laporta, che aveva detto "Samuel è incedibile", ora vacilla. Carrizo nuovo portiere della Lazio

Milano - Bobone riparte dalla viola. Christian Vieri, alla trentaquattresima estate della sua vita, decide di cambiare ancora maglia. Dopo un anno di riabilitazione a Bergamo per l'infortunio al ginocchio subito al Monaco, il bomber dall'infanzia australiana arriva a Firenze. Un milione e mezzo di ingaggio per l'ex centravanti della Nazionale e di una buona decina di squadre (Torino, Pisa, Ravenna, Atalanta, Juventus, Atletico Madrid, Lazio, Inter, Milan, Monaco) che si mette agli ordini di Cesare Prandelli in una truppa di giovinastri terribili. In attacco avrà la concorrenza del nuovo che avanza, l'attaccante titolare dell'Under 21 Giampaolo Pazzini che, liberatosi della presenza ingombrante di Luca Toni, finito al Bayern Monaco, si ritrova a fianco uno dei giocatori più conosciuti (e chiacchierati) del calcio italiano.

Milan: 50 milioni per Eto'o L'offerta faraonica alla fine c'è. Il Milan ha presentato una proposta indecente da 50 milioni di euro al presidente del Barcellona Laporta per il camerunense Samuel Eto'o. Lo anticipa il quotidiano sportivo spagnolo Marca. Il numero uno del club balugrana nei giorni scorsi aveva dichiarato "incedibile" il cannoniere africano davanti a una montagna di quattrini potrebbe anche vacillare. I rossoneri, comunque, non perdono di vista nemmeno l'altra pista "nera": quella che porta all'ivoriano del Chelsea Didier Drogba.

Carrizo dal River Plate alla Lazio Il presidente Lotito ha trovato il sostituto di Angelo Peruzzi, che ha laciato il calcio. Dopo un'estenuante trattativa Juan Pablo Carrizo è della Lazio. A comunicarlo ufficialmente è stato il presidente del River Plate Josè Maria Aguilar. "Non avrei mai voluto vendere un giocatore come lui - ha detto il numero uno del club argentino le cui dichiarazioni sono rimbalzate nel ritiro dei biancocelesti a Kapfenberg - ma Carrizo voleva andarsene e tutti sappiamo che quando un giocatore vuole partire...".