Vieri va in Brasile a giocare in serie C

Bobo Vieri giocherà in Brasile. Trattativa velata dal mistero, per quelli di Globoesporte è già tutto fatto, compreso durata del contratto e cifra percepita. Cifra molto modesta, come il club, ma tutto passa come una scelta di vita, una versione nuova questa di Bobone, ma sempre scelta di vita

Hanno tentato di mantenere segreta la trattativa ma pare proprio che i cronisti del sito di Globoesporte abbiano scoperto quanto tutti sospettavano: Bobo Vieri giocherà in Brasile. Trattativa velata dal mistero, per quelli di Globoesporte è già tutto fatto, compreso durata del contratto e cifra percepita. Cifra molto modesta, come il club, ma tutto passa come una scelta di vita, una versione nuova questa di Bobone, ma sempre scelta di vita.
Intanto questo è quanto riporta il sito: «Bobo Vieri è sbarcato all'aeroporto Antonio Carlos Jobim di Rio de Janeiro accompagnato dalla fidanzata Melissa Satta. Nelle prossime ore firmerà un contratto che lo legherà al Boavista, club minore dello Stato di Rio de Janeiro che milita in serie C. Vieri firmerà un contratto che lo legherà alla sua nuova squadra per almeno sei mesi, in cambio di uno stipendio di 50mila dollari, circa 33mila euro al mese, più un'automobile con autista ed un appartamento con vista sulla spiaggia».
Il trasferimento al Boavista sarebbe stato deciso, sempre secondo le fonti di "Globoesporte", in quanto il giocatore vuole fare anche nuove esperienze, in particolare quella di vivere a Rio de Janeiro.
In realtà il Boavista non gioca le sue partite interne a Rio, ma nello stadio Eucy de Resende Mendonca a Saquarema, una delle capitali mondiali del surf, città di mare ad un'ora e mezzo di auto da Rio.
Pare che come primo contatto con la sua nuova dimensione, Vieri abbia scelto di testare le spiagge di Maracanà, quindi nel pomeriggio si trasferirà in elicottero ad Angra dos Reis, paradiso tropicale dove molti ricchi brasiliani trascorrono le loro vacanze. Insomma un periodo di ambientamento molto duro prima di iniziare a toccare il pallone. Da gennaio Vieri, che era in contatto anche con un'altra squadra brasiliana, il Botafogo di Riberao Preto (che voleva anche l'altro ex azzurro Francesco Coco), giocherà nel campionato "estadual", statale, di Rio de Janeiro. Il Boavista dovrebbe poi disputare, nel secondo semestre del 2010, il campionato nazionale di serie C. Una fine abbastanza defilata. Ma Bobone ci ha abituato a ben altro, una conferenza stampa da uno contro tutti in cui assicurò che come le aveva lui non le aveva nessuno, alla causda miliardaria contro Tronchetti e Moratti, fino al documento segreto che se lo tira fuori scoppia il finimondo. Solo botti per Bobone, e chissà se questo di Globoesporte è da mettere nel cassetto di quelli buoni.