Vietato chiedere di Liuzzi a Maranello

nostro inviato a Istanbul

10 a Massa e alla Ferrari. Venerdì ha provato gomme per re Schumi, sacrificando alla sua causa l’intera giornata. Sabato si è messo in tasca la pole e ieri non ha sbagliato nulla, neppure al via con Michael dietro che chiedeva spazio e Alonso missile stretto fra le due rosse.
5 a Schumi e 10 alla Ferrari. Da un paio di gare l’enorme tedesco combina pasticci. Gli è successo a Budapest, si è ripetuto qui a Istanbul. Ha mancato la pole di sabato per errore alla curva otto, la più difficile, e ha mancato ieri la vittoria per errore sempre alla curva otto, la più difficile soprattutto per lui. Dieci e lode con bacio in fronte alla Ferrari: resistere alla tentazione di invertire le posizioni fra i suoi due piloti deve essere stato davvero duro.
8 ad Alonso e alla Renault. In condizioni di manifesta inferiorità, lo spagnolo ha fatto il massimo. Con correttezza. In fondo, alla prima curva, avrebbe potuto, tanto gli era vicino, mandar fuori Schumi e chiudere il mondiale. Premio fair play.
5 a Fisichella e alla Renault. Purtroppo inesistente colpa il testacoda al via che ha innescato l’autoscontro. Dice che ha inchiodato per evitare Alonso che aveva frenato duro imbottigliato com’era fra le due Ferrari. C’è da credergli visto che il team lo assolve. Ma sempre 5 resta.
6 a Raikkonen e alla McLaren. Per la buona volontà e il coraggio. Al via, nell’autoscontro innescato da Fisichella, viene tamponato da Speed e dice addio alla gomma posteriore sinistra. Però rovina il fondo piatto. Il box non se ne accorge e lo rimanda in pista. Alla curva 8 rischia la pelle contro un muro. Non vede l’ora di farsi coccolare dalle calde e protettive mani di mamma Ferrari.
6,5 a Button e alla Honda. Dopo la fortunosa vittoria di Budapest dimostra comunque di essere sempre lì a fare il bravo impiegato delle corse. In attesa di altra fortuna.
3 a Liuzzi e alla Toro Rosso. Il testacoda al giro 13 non ci voleva. Per lui e per la Ferrari. La safety car è entrata per colpa sua e per colpa sua la corsa di Schumi è diventata in salita. Vietato chiedere di Liuzzi dalle parti di Maranello. Sparano.