Vietato ricorrere al Tar? I difensori non ci stanno

E fanno sapere che procederanno secondo i legittimi interessi dei loro patrocinati

da Roma

La Caf di Cesare Ruperto, il presidente dell’ultima ora che ha sostituito Cesare Martellino, andrà venerdì sera in camera di consiglio ed emetterà le sentenze domenica o, al massimo, lunedì mattina. Dal momento del verdetto, accompagnato dalle relative motivazioni, le parti avranno tre giorni di tempo per ricorrere alla Corte Federale, seconda e ultima istanza secondo i voleri del Commissario Guido Rossi.
Ma quella di Rossi, che vorrebbe evitare gli ormai abituali ricorsi alla Camera di Conciliazione del Coni, al Tar del Lazio e, buon ultimo, al Consiglio di Stato, potrebbe restare solo una vuota speranza perché più di un avvocato ha già fatto sapere che al Tar ci andrà, eccome.
Toccherà comunque alla Corte Federale di Piero Sandulli (52 anni, figlio d’arte: suo padre Ruggiero è stato un illustre magistrato) sostituire Pasquale De Lise, autosospesosi dall’incarico per «incompatibilità», visto che è anche presidente del Tar del Lazio. Curiosamente, Sandulli è anche tifoso della Lazio che difese nel 1986 durante il secondo scandalo del calcio scommesse.
Tornando però alla normativa, davanti alla Corte Federale, composta dal presidente e da otto membri, le parti potranno impugnare le sentenze della Caf entro tre giorni (i termini sono stati ridotti da Rossi), con il deposito diretto dei motivi di gravame, accompagnati dalla relativa tassa. La suprema Corte del calcio potrà anche non ascoltare le parti e decidere solo sulla base degli atti, ma nel caso in questione si prevede l’audizione delle parti con eventuali discussioni per almeno tre giorni. Altri tre di camera di consiglio e poi la decisione finale e, forse, definitiva, con una sentenza che dovrebbe comunque arrivare prima del fatidico 27 luglio, termine ultimo per presentare all’Uefa l’elenco delle squadre iscritte alle coppe europee: che per ora vedono ufficialmente qualificate solo Inter (ChampionsLeague), Roma e Chievo (Coppa Uefa).