Vigilanza Rai Sciopero fame, ricoverato Beltrandi

È stato ricoverato d’urgenza Marco Beltrandi, il deputato radicale, eletto nelle file del Pd, che da nove giorni è in sciopero della fame e occupa l’aula di San Macuto per protestare contro il mancato funzionamento della Commissione di vigilanza sulla Rai. Il parlamentare è stato trasportato d’urgenza in un ospedale romano nel tardo pomeriggio di ieri. Non ha voluto fornire spiegazioni sul suo stato di salute, che si è aggravato: «Ci sono stati dei problemi, non voglio dire altro» si è limitato a dire il deputato radicale, contattato al telefono dall’agenzia Apcom. Le sue condizioni di salute si sono aggravate al termine di una «riunione a tre» avvenuta ieri pomeriggio in Commissione: il presidente uscente Riccardo Villari ha voluto comunque riunire gli unici altri due commissari «resistenti», Beltrandi appunto e il deputato autonomista Luciano Sardelli, cioè gli unici che, pur essendo già stati riconfermati, non si sono dimessi spontaneamente. Anzi, durante la riunione è stata presa la decisione di ricorrere alla Consulta per sollevare un conflitto d’attribuzioni nei confronti di Camera e Senato dopo lo scioglimento della Commissione da parte di Fini e Schifani.