Vigili come dog-sitter nel fine settimana

«Il sabato e la domenica il canile è chiuso e se chiamano i cittadini segnalando la presenza di un cane che crea dei fastidi noi siamo costretti ad andare a prendere l’animale e a portarlo in una stanza del gruppo. Questo weekend il II gruppo della polizia municipale di viale Parioli ospita due cani». È quanto denuncia il segretario aggiunto della Cisl-Polizia municipale Gabriele Di Bella, che chiede «un urgente intervento del sindaco Veltroni per quanto attiene la problematica dei cani abbandonati, randagi durante il weekend e non solo». «Problema questo - dice Di Bella - che crea non poche difficoltà logistico-operative ai vigili urbani della capitale i quali, durante i weekend, devono improvvisare soluzioni di emergenza in presenza di animali abbandonati ospitandoli all’interno dei propri uffici in totale violazioni alle norme igienico sanitarie vigenti nel Comune di Roma». «Non solo - dice ancora il segretario aggiunto della Cisl-Polizia municipale - ma a proprie spese i vigili devono provvedere all’acquisto di alimenti e oggetti atti ad accudire i cani. Vista la cronicità del problema ancora irrisolto invito il sindaco Veltroni ad intervenire nei confronti del consigliere delegato Monica Cirinnà affinché i diritti degli animali siano garantiti nella capitale anche il sabato e la domenica e soprattutto rendere meno gravosa l’attività della polizia municipale della capitale attualmente già operante tra una miriade di difficoltà e fortemente impegnata nello svolgimento delle proprie funzioni e, la cosa ancor più grave, trovandosi a violare precise norme igienico sanitarie. In assenza di interventi risolutivi in tal senso - prosegue Di Bella - invitiamo il comandante della polizia municipale Aldo Zanetti a modificare il regolamento del corpo e al posto del reparto a cavallo, mai istituito, l’attivazione delle unità cinofile per accudire almeno secondo le regole questi animali. Caso contrario siamo vigili, non dog-sitter e per questo il prossimo weekend troveremo sicuramente un luogo più adatto ai fine settimana dei cani: la casa del consigliere delegato Monica Cirinnà».