Vigili in prima linea. Ma senza armi

In strada, durante le festività natalizie, a combattere l’abusivismo commerciale, non ci saranno soltanto i legittimi «titolari» della vigilanza sulle arterie nevralgiche, ossia carabinieri, poliziotti e finanziari, ma anche i vigili urbani. Schierati come le altre forze dell’ordine, con tanto di indennità di ordine pubblico, ma senza gli strumenti per potersi difendere. Un vecchio problema, quello dell’armamento, che non ha ancora trovato una soluzione. E proprio ieri l’ultima aggressione, che fa tornare d’attualità la questione: tre agenti della municipale in servizio antiabusivismo nei pressi del Colosseo sono stati aggrediti sulla via Sacra da un ambulante italiano. Quando un vigile gli si è avvicinato, l’uomo lo ha minacciato con delle forbici. A questo punto sono dovuti intervenire altri due colleghi per bloccare il commerciante e durante la colluttazione sono rimasti feriti.