Vigili di quartiere Roma spende dieci volte meno di Milano

«Le istituzioni regionali del Lazio si svegliano sempre in ritardo. La giunta laziale stanzia un’inezia per l’istituzione del vigile di quartiere quando altre regioni come la Lombardia ce l’hanno già da sei anni grazie ad un finanziamento di 15 milioni di euro all’anno», denuncia l’Ospol. «Secondo la Regione - continua il sindacato di polizia locale - gli agenti dovrebbero fare i salti di gioia per un finanziamento di un milione e cinquecentomila euro destinato ai Comuni della regione che siano suddivisi in circoscrizioni territoriali di decentramento ma smetteranno di saltare anzi forse non cominceranno nemmeno quando tale somma si assottiglierà fino a rivelarsi quasi inconsistente dopo che sarà distribuita con i soliti finanziamenti a pioggia. L’Ospol rileva che la giunta regionale dovrebbe vergognarsi per la sua taccagneria e comunque ringrazia il consigliere dell’opposizione Donato Robilotta perché senza il suo emendamento non ci sarebbero stati nemmeno questi soldi in bilancio per la polizia locale. L’Ospol, pertanto, chiede al presidente Marrazzo di intervenire con altre risorse».