Vigili salvano rondine appesa a un filo

Si agitava inutilmente, a testa in giù, con una zampina impigliata in un filo, sospesa al quarto piano di un palazzo. Fino all’arrivo dei vigili del fuoco che, muovendosi con estrema circospezione per non spaventare ulteriormente l’animale, hanno liberato una giovane rondine.
L’allarme è scattato ieri poco dopo le 13 quando uno dei condomini di corso XXI Marzo 49 nota appunto il volatile in difficoltà e, non sapendo chi altri fare intervenire per un intervento così «acrobatico», chiama il 115. Dalla caserma di via Messina rispondo immediatamente e, non essendoci altri impegnativi interventi in corso, hanno inviato sul posto un’autopompa e un’autoscala.
Arrivati sul posto, i pompieri si rendono subito conto che l’intervento è tutt’altro che agevole, in quanto il cornicione su cui è imprigionata la bestiola è rivolto verso il cortile interno, e i loro ingombranti mezzi di soccorso non riescono a passare. Ma i vigili del fuoco ormai sono lì e non intendono lasciare l’intervento a metà. Due di loro dunque salgono le scale, sbucano sul tetto e da lì si calano fino a raggiungere la bestiola. Che non può certo capire che quegli uomini sono scesi fino da lei per salvarla. Insomma l’operazione si presenta piuttosto complicata per la resistenza anche della stessa rondine.
Ma i «rudi» pompieri ancora una volta hanno la meglio. Liberano l’uccellino senza creargli alcun danno fisico, lo raccolgono e scendono in strada «trionfanti». A questo punto non rimane che stabilire cosa farne delle rondine appena liberata. Che viene subito affidata all’Enpa, l’Ente protezione animali, che la prende in consegna per farla visitare da un veterinario, curare le eventuali lesioni quindi liberarla al più presto. Tanti auguri.