Per la vigilia una tavola quasi «dark»

Di notte glamour, di giorno naïf. Quest’anno, il Natale ha due facce, almeno negli addobbi. Fino alla vigilia la casa si «veste» di atmosfere fashion e addirittura dark, con ciondoli e decorazioni total black, dall’abete con aghi neri a pendagli in vetro opaco e rose finte, il cui color carbone è spezzato solo da glitter argentati. L’albero si fa minimal: quello classico, finto o vero, lascia il posto a silhouette in legno, metallo o stoffa. Gli addobbi? Pochi ma rumorosi, come i campanelli. da festoni in tulle colorato. Torna di moda anche il presepe, ovviamente con alcune modifiche. I pezzi antichi sono sostituiti da quelli etnici, divertenti. Alla natività si dedica un intero angolo di casa, accostando i vetri di Murano al legno di Israele, le ceramiche portoghesi alla cartapesta cubana, la scorza d’arancio essiccata del Brasile alle foglie di mais statunitensi. Cambiano costumi e scenari: la capanna viene sostituita da una spiaggia con palme per la natività hawaiana, da una tenda per quella pellerossa, da un bus per la nepalese, asino e bue diventano lama o cammelli. Maria e Giuseppe sono masai nelle statuine africane, indossano sari e turbanti in quelle indiane. Sono longilinei e hanno abiti stregoneschi nelle versioni olandesi e francesi, più «rotondi» in quelle canadesi e spagnole. E la tavola? Per il cenone della vigilia tovaglie damascate nere e centrotavola in tessuto rosso, rosa o oro da «accendere» con i riverberi di numerose candele.
Completamente diversa l’atmosfera della mattina di Natale. La casa diventa il regno dei kidult, adulti che non hanno paura di mettere in mostra il loro lato infantile. A farla da padrone è Babbo Natale, la cui immagine compare ovunque, dai pupazzi gonfiabili ai piatti e alle tazze, dai cappottini per animali alle installazioni, dai ciondoli per l’albero fino al babbo Natale suggerito da pantaloni, maglia e cappello appesi a piccole stampelle. Attenzione ai guanti che Santa Claus lascerebbe ovunque: in feltro o metallo, in lana con ripieno al cioccolato. Per le donne ciondolo d’obbligo a forma di scarpa, di borsetta o di principesse Disney, con Cenerentola, Biancaneve, Aurora, Ariel e Jasmine tra piume, cuori e strass. E se le donne possono scegliere tra orecchini e collane a forma di abete e agrifoglio, o stelle e pupazzi di neve realizzati in pelle da allacciare alla borsa, sono unisex i cerchietti musicali con corna da renna in panno e naso luminoso, i pon-pon per l’auto e il «cracker», di origine anglosassone, pacchetto che contiene botti, regalini o dolci da portare con sé per essere sempre pronti a incontri e auguri inattesi.