Vignette sull'Islam, riparte il boicottaggio anti danese

È partita una campagna in Arabia Saudita in favore del
boicottaggio dei prodotti danesi dopo la nuova pubblicazione delle 12 caricature su Maometto

Riad - È partita in questi giorni una nuova campagna in Arabia Saudita in favore del boicottaggio dei prodotti danesi. Secondo quanto riferisce il giornale locale "al-Watan", la decisione di pubblicare per la seconda volta sui giornali del paese scandinavo le 12 caricature su Maometto non è andata proprio giù a buona parte degli imprenditori del paese arabo che, così come già due anni fa allo scoppio della crisi, hanno deciso di reagire.

"Attueremo un nuovo boicottaggio: non potremmo fare altrimenti - ha spiegato il presidente degli imprenditori arabi Muhammad Abidat - boicottare i prodotti danesi è divenuto un imperativo per tutti i commercianti arabi e musulmani". Abidat ricorda anche la dura condanna espressa nei giorni scorsi dalla Lega Musulmana Mondiale, che ha sede proprio alla Mecca, contro la ripresa delle vignette sulla stampa danese. Secondo la più importante organizzazione del mondo islamico "è necessario in questo momento assumere tutte le iniziative necessarie per impedire che il Profeta venga di nuovo offeso". La Lega Musulmana ha inoltre invitato i fedeli e i centri islamici danesi ad attivarsi in questo senso, senza però ricorrere alla violenza ma utilizzando solo il dialogo ed il confronto dialettico.