Il Vigorelli riapre. Per le elezioni

Le bici tornano sullo storico Velodromo. Ma solo per un giorno

Il cantiere non è chiuso. I lavori infatti proseguiranno nei prossimi mesi ma dalla pagina Facebook del Comune si annuncia già la buona notizia: «Il Vigorelli è tornato, bentornato Vigorelli».

La pista dei record, la magica pista milanese che ha scritto pagine indimenticabili e indimenticate della storia del ciclismo riapre oggi dopo anni in cui nel velodromo si è organizzato di tutto. Dal luna park, alla preghiera del ramadan, dalle partite di baseball alle piste da sci. Da qui dovrebbe cominciare la sua rinascita ma il condizionale è d'obbligo perché già una volta il Vigorelli aveva riaperto ma poi come è finita. I 397 metri di pista sono stati completamente ricostruiti utilizzando legno di abete della Val di Fiemme e oggi, dalle ore 11 alle 17, si svolgeranno attività sportive con esibizioni selezionate dal Comitato Vigorelli. Gli amanti delle due ruote di City Life e Federazione Ciclismo a gruppi di 5 ogni mezz'ora torneranno a correre in pista. Il taglio del nastro, con interventi del Comune di Milano, di City Life, della Federazione Ciclismo e del Comitato Vigorelli, si terrà alle ore 11. Tutto come annunciato. Tutto come è giusto che sia anche perché erano anni che si aspettava che la pista tornasse agli antichi fasti Però che a pochi giorni dalle elezioni si annunci una mezza riapertura suona un po' sospetto.