A Villa Borghese le «fantasie» di Verne E ai Fori Imperiali tutti col naso all’insù

Si chiama «Bocal - Nautilus» l’installazione con creature acquatiche e aeree che sul laghetto di Villa Borghese ricreerà le atmosfere del mondo fantastico di Jules Verne, nel centenario della morte. Ci sarà una bolla in plastica trasparente con all’interno alghe variopinte e fluorescenti e altre forme viventi. Gli attori Lunetta Savino e Massimo Venturiello leggeranno brani dei romanzi dello scrittore francese.
Animali protagonisti anche nell’installazione di Jean Jacques Fourtou alla Rinascente di via del Corso, dal titolo «Parasitage nomade». Oche, giraffe e scimpanzè a grandezza naturale vivacizzeranno le vetrine e divertiranno soprattutto i bambini.
Sarà dedicata invece al tema della bellezza femminile «La notte dell’autostima», che trasformerà piazza Capranica in un teatro all’aperto, con sullo sfondo le foto di 3.000 donne raccolte in tutta Italia e sulla scena «Amata mia», una pièce di Giancarlo Sepe. Saranno Isabella Ferrari, Lina Sastri e Maddalena Crippa a dare voce alle eroine della letteratura.
Se un po’ ovunque a farla da padroni saranno la lettura e la narrazione (da piazza Farnese a piazza Capizucchi, da S. Maria in Trastevere a San Lorenzo), al parco del Foro Italico ci si potrà invece scatenare con la manifestazione sportivo-musicale dell’estate, «Basket party», in compagnia dei grandi campioni della pallacanestro ma anche di dj e personaggi dello spettacolo. Si assisterà a esibizioni di freestyle, tornei di beachvolley, calcetto, tennis, tuffi e sport da strada, tra i quali lo skateboard: si allestirà un maxi «Skatepark» per atleti di skate, biciclette Bmx e in-line skating.
Altrettanto equilibrismo, infine, per lo show «Newton» ai Fori Imperiali (Largo Ricci). Uno spettacolo di Nouveau Cirque con la compagnia australiana Strange Fruits: nasi all’insù per le spettacolari coreografie con acrobati su sfere e pertiche flessibili ma anche danza e arti visive.