Villa Borghese Scultura rubata ritrovata in campo nomadi

La testa di Mefistofele, rubata lo scorso ottobre e appartenente alla scultura celebrativa di Johann Wolfgang Goethe a Villa Borghese, è stata restituita alla soprintendenza ai Beni culturali di Roma e potrà tornare al suo posto entro metà gennaio. A ritrovare il reperto, in un campo nomadi di Ostia, è stata il giorno dopo il furto la Guardia di Finanza che ieri ha consegnato la testa al soprintendente Umberto Broccoli. Gli autori del furto, due rom sulla quarantina, sono stati denunciati a piede libero.