Villaggio sale in cattedra con il linguaggio comico

Il corso di laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo dell’Università di Genova giungerà martedì al termine. E sarà una chiusura in grande stile, che corona un’annata accademica particolarmente animata per il Dams dislocato a Imperia. Basti pensare all’inaugurazione, avvenuta qualche mese fa, del nuovo teatro situato all’interno della struttura universitaria o alle lezioni tenute al Dams alcune settimane fa dal regista Giuliano Montaldo. Questa volta tocca a Paolo Villaggio, cui lunedì e martedì Eugenio Buonaccorsi, presidente del Dams di Imperia, ha affidato il compito di concludere il ciclo didattico dell’ente da lui guidato con un seminario dedicato alla sua attività di attore e uomo di spettacolo e all’analisi e alla decifrazione dei meccanismi e delle risorse del linguaggio comico. Il corso di Villaggio avrà inizio alle 15 e 30 del 30 maggio, proseguirà il 31 maggio nell’aula Eutropia e sarà aperto a un ristretto numero di osservatori esterni. Villaggio farà anche uno spettacolo, il 30 maggio alle 18, nello Spazio Calvino. Genovese di nascita, Villaggio dopo gli esordi nel cabaret ha conquistato un successo di vaste proporzioni in televisione, dove ha imposto le popolari maschere di Fantozzi e Fracchia.
Nel cinema ha preso parte, spesso con il ruolo di protagonista, a film di registi importanti come Fellini, Monicelli, Marco Ferreri, Olmi, Nanni Loy, Lina Wertmüller. \

Annunci

Altri articoli