«Villaggio vacanze» in sette parchi

L’anno prossimo ci sarà anche una tappa ai giardinetti davanti al Mom, devastati per anni dalla movida del mercoledì sera. Gli operai hanno lavorato a tempo di record anche ieri, per saldare la cancellata che impedirà di entrare la sera nel parchetto di viale Montenero. Dove da ieri e per tre mercoledì i locali hanno il coprifuoco alle 22. Ma l’assessore all’Arredo urbano Maurizio Cadeo, che ha rilanciato il progetto «Parco in Comune» con sette eventi in altrettanti parchi della città tra aprile a settembre, ci tiene «a inserire nel programma della prossima estate anche il giardino, con mini-iniziative perchè è piccolo. Ma è un gesto simbolico, restituiamo alla città un pezzo di verde rovinato a lungo dai vandali».
Torna quindi l’appuntamento nei parchi della città, aperti dalla mattina con giochi gonfiabili per i bambini, laboratori, lezioni di yoga o tai chi, gare sportive, la sera concerti delle band studentesche, cabaret e danze tipiche. Attività pensate per tutte le età, tant’è che l’anno scorso ci andarono oltre 100mila persone. Il programma, con più di 300 eventi, è partito già il 18 aprile al parco delle Basiliche, da ieri a domenica la festa si è spostata al parco Lambro. Prossime tappe: l’Alessandrini (6-10 maggio), parco delle Cave (27-31 maggio), Sempione (10-14 giugno), Nord (2-6 settembre) e Trenno (23-27 settembre). «Oltre 10mila quadrati di divertimento all’aria aperta», sintetizza Cadeo. Le giornate dal mercoledì al venerdì saranno dedicate in particolare (dalle ore 18) alle scuole elementari, con percorsi ludico-didattici come Ghisalandia o Pompieropoli, ma anche lezioni danza, laboratori. A seguire, percorsi benessere per gli adulti, massaggi, degustazioni e musica live. Nel weekend, il «villaggio» è aperto dalle 10 del mattino a mezzanotte. Risveglio muscolare e yoga in una palestra gratuita con fitness trainer esperti a disposizione, poi balli di gruppo, spazi a musica, cultura e artigianato dal mondo grazie al coinvolgimento di associazioni e consolati. Per i più sportivi, performance di bike trial. Nel menu, spettacoli legati alle tradizioni lombarde, dimostrazioni delle unità cinofile della polizia, percorsi avventura. Il sabato sera è dedicato alle sfide tra band delle scuole superiori.
E dato che in questi giorni il Comune sta definendo il nuovo piano di governo del territorio che ridisegnerà le superfici su cui si potrà costruire in futuro in città, Cadeo ci tiene a ribadire che «un ruolo fondamentale dovrà avere il verde, per questo stiamo definendo dei vincoli molto precisi che lo tutelino».