Vince Veltroni. Alemanno: la Cdl rifletta

Veltroni vince al primo turno con oltre il 60 per cento dei voti, ben oltre il 48 per cento ottenuto dalla coalizione che l’appoggiava. Esce dall’ospedale per festeggiare e rientra per farsi operare. Alemanno si ferma attorno al 37 per cento e ammette la delusione: pur nella consapevolezza dell’«impresa impossibile», si aspettava un po’ di più. Il candidato del centrodestra sostiene che la Cdl dovrà fare un’ampia riflessione sui risultati delle amministrative a Roma. Ma intanto fa notare che ci sono quasi venti punti percentuali in meno tra i votanti. È l’affluenza la prima sconfitta di questa tornata elettorale per il Campidoglio. I romani insomma, non sono corsi alle urne. L’affluenza si è attestata al 65,98 per cento a fronte del 79,16% delle ultime amministrative del 2001. Al ballottaggio votò invece il 74,19%. Alle ultime consultazioni politiche invece a Roma l’affluenza è stata dell’84,2% per il Senato e dell’84,5% per la Camera. Questi ultimi dati sull’affluenza, riferibili alle recenti politiche, fecero registrare un vero record di votanti nella capitale. Proprio nelle ultime politiche in nessun municipio della capitale l’affluenza era scesa sotto l’81 per cento. In questa tornata in quasi tutti i municipi la percentuale è sotto il 70 per cento.