Vincenzi attacca l’Unione: «Primarie per il sindaco»

Paola Setti

Stefano Zara entra nel gruppo della Margherita alla Camera e Marta Vincenzi chiede le primarie per le elezioni comunali del 2007. Che c’azzecca la scelta del deputato eletto al collegio 10 con la successiva mossa dell’europarlamentare Ds lo rivelano i fedelissimi di quest’ultima, rigorosamente anonimi, e ci mancherebbe: «Quella di Zara è un’operazione contro Marta, vogliono opporle lui come candidato sindaco dell’Unione».
Il ragionamento è il seguente: sarebbero stati i Ds ad avallare l’ingresso nella Margherita dell’ex presidente degli Industriali genovesi. Per candidarlo alla successione di Giuseppe Pericu a Tursi. Il che accontenterebbe tutti: la Margherita, che già da qualche mese rivendica la candidatura, con il segretario regionale Rosario Monteleone a dire che «la Margherita è sempre più forte e non è affatto detto che l’indicazione del primo cittadino debba spettare sempre ai Ds». E i Ds, che potrebbero soddisfare le mire del maggiore alleato esprimendo, comunque, un «uomo di fiducia» come Stefano. Figurarsi. Zara sfodera uno dei suoi placidi sorrisi e categoricamente smentisce di (...)