Vincenzi pulisce tutto, tranne le scritte no global

Le prove per l’inchiesta aperta (e affidata formalmente ieri al pm Anna Canepa) contro i no global non ancora tutte lì. Sui muri di Genova. Come i sassolini di Pollicino, tracciano la strada del corteo «pacifico», della manifestazione «tutto per il meglio». Inni alla violenza, istigazioni alla rivolta e al terrorismo, minacce alle forze dell’ordine, alla Chiesa, alle istituzioni restano in bella mostra tra stazione Marittima, Caricamento, corso Saffi, (...)