Vincenzi replica a Musso: «Via Guido Rossa c’è già»

Lunedì l’attacco di Enrico Musso, ieri la replica della Vincenzi. Neppure la memoria di Guido Rossa viene risparmiata dalla campagna elettorale. E così ieri la sindaca non si è limitata a ricordare gli anni terribili del terrorismo, ha sorvolato sul tradimento da parte di molti compagni comunisti proprio al sindacalista che si ribellò alle Br. Ma ha voluto rincarare: «La prima via di Genova dedicata a Guido Rossa è stata approvata, su mia proposta, più di un anno fa dalla commissione topononomastica, giusto per ricordarlo al senatore Musso». Marta Vincenzi, ha replicato così su Twitter al senatore e candidato sindaco Enrico Musso che aveva chiesto, alla vigilia della ricorrenza dell’omicidio per mano dei terroristi, l’intitolazione al più presto di una via cittadina proprio a Rossa. «Una vita da intitolare a Guido Rossa - ribadisce il sindaco Vincenzi - c’è già, è la nuova via a mare in costruzione a Cornigliano, che passa dentro la sua fabbrica».
Appunto, la via c’è già, nella sua idea. Perché la strada a mare, come tutti i progetti annunciati e persino più volte inaugurati dagli stessi amministratori locali, ancora non esiste. Magari il senatore Musso non sapeva neppure della delibera assunta, ma certamente, che a Genova esista una via Guido Rossa è qualcosa che fa parte del solito libro degli annunci di Marta Vincenzi.