«La Vincenzi snobba gli elettori»

«Il rifiuto, così convinto e ripetuto, di accettare i confronti diretti con il candidato sindaco della Casa delle libertà Enrico Musso la dice lunga sul rispetto di Marta Vincenzi nei confronti degli elettori!». Non ci sta, Alberto Gagliardi, capolista di Forza Italia alle amministrative del Comune di Genova, a lasciare senza critiche l’atteggiamento della «candidata sindaca» dell’Unione alla successione di Giuseppe Pericu.
Si dice che Marta Vincenzi sia in vantaggio e, per questo, non voglia esporsi.
«Intanto il suo è un vantaggio presunto, che viene eroso giorno per giorno. In realtà, la cosiddetta Supermarta non vuole correre rischi, perché teme il confronto leale e aperto con l’avversario. Tutto il contrario di quello che un candidato autorevole e credibile dovrebbe fare».
Enrico Musso e gli esponenti della Casa delle libertà hanno più volte sollecitato un dibattito diretto.
«È vero. Ma nonostante le formali dichiarazioni di apertura, non si è dato seguito sostanziale agli inviti a confrontare pubblicamente idee e programmi. A tutto discapito della chiarezza del dibattito politico».
Gli elettori hanno il diritto di formarsi un’opinione approfondita anche comparando tesi contrapposte sullo stesso argomento.
«È proprio l’arroganza della candidata dell’Unione nei confronti della gente che fa specie. In barba alle affermazioni di trasparenza, chiarezza, nuovo corso democratico che la sinistra sta facendo da tempo, senza, come si vede, mantenere la promessa».
Marta Vincenzi parla di nuova stagione, ha fatto dello slogan anche l’intestazione della sua lista civica...
«Bella coerenza! Ma quale nuova stagione, qui siamo chiusi dentro la più vecchia e retriva soffitta del comunismo della Prima Repubblica. La iattanza al posto della dialettica democratica. Come usava nei soviet. E poi, quello slogan della Vincenzi è copiato da Sky!».
Che c’entra la televisione via satellite?
«La nuova stagione era il tema dello spot per promuovere su Sky la serie televisiva Criminal minds».
Che fa, Gagliardi, allude?
«No, semplicemente constato. Però, se ci penso, le menti criminali...»
Lasciamo perdere. Comunque qualche faccia-a-faccia, almeno televisivo, ci sarà.
«Per fortuna. Attendo con grande curiosità, e come me credo lo attendano anche tutti i cittadini genovesi, il dibattito che ci sarà giovedì sera negli studi di Primocanale. Sarà un vero confronto politico e di democrazia, nel pieno rispetto delle regole e degli elettori. Un confronto di programmi e idee di città cui, questa volta, Marta Vincenzi non avrà modo di sottrarsi».