Vincere per eguagliare l’anno dello scudetto

Poi c'è la partita. Già, l'ultima di un campionato comunque straordinario. Di fronte ci sarà la Juventus, gara non facile ma contro una squadra senza ormai grandi ambizioni. Dall'altra parte una Sampdoria in Coppa Uefa ma con un obiettivo importante: vincere per eguagliare il record di vittorie della sua storia, come nell'anno dello scudetto. Per quella che potrebbe essere l'ultima al Ferraris, Mazzarri spera di chiudere con tre punti: «In un modo o nell'altro sarebbe un campionato straordinario ma vorrei vincere per ottenere un record importante. Non sarà facile, la Juventus è un'ottima squadra». Qualche problema di formazione, per la cronaca, c'è: Lucchini e Bellucci sono stati operati giovedì ad Anversa e vicino a Cassano giocherà Bonazzoli, mentre in difesa partiranno ancora Gastaldello, Sala e Accardi. A centrocampo invece tutto confermato con i cinque titolari mentre in porta Mazzarri potrebbe dare spazio, a partita iniziata e se il risultato sarà positivo, al giovane Fiorillo. Proprio il baby portiere blucerchiato non sarà ceduto: «Ho sentito parlare di una cessione del cartellino di Fiorillo - ha detto Marotta - ad altri club come Milan e Juventus ma escludo che la società abbia intenzione di privarsi di Fiorillo». Intanto ieri è stata presentata, con la collaborazione della Sampdoria, la quinta edizione del Torneo Città di Bogliasco, che andrà in scena dal 26 maggio all'8 giugno, sui tre campi di Bogliasco, con 12 squadre professionistiche (la Juventus che torna a Genova dopo molti anni), 48 club e mille 500 atleti partecipanti.