Vincite ai videopoker: niente tassa sul lusso

Il Tar del Lazio ieri ha sospeso la parte della manovra di governo che prevede la cosiddetta «tassa sulla fortuna» per le videoslot. La decisione è del presidente della II sezione del Tar del Lazio, Luigi Tosti, che con un decreto monocratico, ha accolto le richieste fatte dalle dieci Concessionarie, tra le quali Snai, Sisal Slot e Lottomatica. Il 25 gennaio prossimo ci sarà la discussione dei ricorsi davanti al Tar in composizione collegiale. Le dieci Concessionarie sostengono, tra l’altro, che le modalità operative previste rendono impossibile fare il calcolo delle vincite da far riscuotere.