Vincono La Capria, De Angelis, Arbasino e Piperno

La scena di Garboli è il titolo del convegno, organizzato dal premio letterario Viareggio-Rèpaci, in programma domani a Viareggio per ricordare il critico Cesare Garboli scomparso a 76 anni l’11 aprile del 2004. Il progetto di un convegno a un anno dalla morte, e in occasione del premio Viareggio-Rèpaci di cui è stato presidente, è l’occasione non solo per ricordare una figura di vero protagonista della scena letteraria novecentesca, ma anche per fare luce sul suo modo, tutto particolare, e difficilmente riassumibile in formule sintetiche, di fare critica letteraria. Il convegno - curato da Alba Donati - si terrà proprio il giorno della premiazione della 76esima edizione del premio Viareggio-Rèpaci al centro congressi Principe di Piemonte. Tra i relatori: Enzo Siciliano, Alfonso Berardinelli, Giorgio Ficara, Giacomo Magrini, Giuseppe Nava, Roberto Galaverni, Carlo Cecchi e Marino Biondi con un intervento su «Garboli e Antonio Delfini» che pubblichiamo in anteprima. Ieri intanto sono stati annunciati i vincitori: Raffaele La Capria per la narrativa italiana (L’estro quotidiano, Mondadori); Milo De Angelis per la poesia (Tema dell’addio, Mondadori), Alberto Arbasino per la saggistica (Marescialle e libertini, Adelphi) e Alessandro Piperno per l’opera prima (Con le peggiori intenzioni, Mondadori).

Annunci

Altri articoli