Vini, dolci, francobolli: in Francia è febbre ovale

da Parigi

La Coppa del mondo è cominciata ieri e la «febbre del rugby» s'è impadronita di Parigi. Anche se la sorprendente Argentina ha gelato subito le grandi attese del popolo dei galletti vincendo a sorpresa e con grande coraggio (17-12) la sfida d’apertura a St.Denis. Dagli Champs-Elysées alle stazioni ferroviarie, i negozi d'ogni genere vendono gadgets ispirati alla palla ovale. Palloncini e maglie delle nazionali: soprattutto quelle di Francia, Inghilterra, Nuova Zelanda e Australia, considerate le favorite insieme al Sudafrica. Le Galeries Lafayette, famoso centro commerciale parigino, propongono maglie delle nazionali di rugby ridisegnate dai creatori d'alta moda. I tabaccai vendono portachiavi con la coppa del mondo. I vinai propongono bottiglie a forma di pallone ovale, sostenute da un apposito piedestallo. Un caso a parte è quello dei ristoranti, che hanno ispirato la propria cucina all'idea del magico pallone del rugby: dalla bistecca ovale alla torta ovale passando ovviamente per le uova, a cui quella forma è stata regalata da madre natura.
Sui giornali e sui pannelli della pubblicità stradale le immagini fanno pensare spesso e volentieri all'idea del rugby. Sul Figaro c'è la pubblicità di una celebre marca di birra: un bella caraffa ovale, colma di liquido biondo e dominata da due dita di schiuma. Molte inserzioni pubblicitarie, comprese quelle che non hanno nulla a che vedere con lo sport, trovano il modo di infilare un richiamo a quel magico ovale che si sta impadronendo della Francia. La Posta ha consacrato al rugby il primo francobollo francese stampato con processo lenticolare, ossia con più immagini sovrapposte, che danno un'idea di movimento. La scena fa pensare al tiro di «trasformazione» dopo una meta.
Anche i politici si presentano come altrettante «teste d'uovo». Dai ministri ai leaders dell'opposizione - uomini o donne che siano - tutti o quasi esprimono la propria passione per il rugby, prevedendo all'unisono che i galletti nazionali giungeranno almeno in finale. Nonostante lo scivolone di partenza.