Vini pregiati all’asta: toscani e francesi per eno-collezionisti

Uno Chateau Margaux del 1981, un Barbaresco Gaja del 1964, un Côte Rotie La Landonne Guigal del 1997, un Brunello di Montalcino Riserva Castelgiocondo 1999, un Ornellaia del 1995. Sono questi alcuni capolavori enologici la cui degustazione accompagnerà la prima asta di vino del 2007 organizzata sabato 24 marzo dalla casa d’aste Gelardini&Romani Wine Auction. All’incanto ci saranno oltre 300 lotti, per un totale di oltre 600 bottiglie, un terzo dei quali francesi, con basi d’asta interessanti. Per dire, ci saranno varie etichette di Brunello di Montalcino 1997 a partire da 20 euro, grandi chateau del Bordeaux da 10 euro, alcuni Sassicaia a partire da 60 euro (ma una magnum della mitica annata 1985 sarà battuta a partire da 900 euro...). E poi varie annate di Chateau Margaux, del Petrus (il Merlot più famoso del mondo) e del vino italiano del secolo, il Brunello di Montalcino Riserva Biondi Santi. L’asta avrà inizio alle 17 di sabato nella sede di Anglicana aste in via Ferdinando Fuga 1/C al Flaminio. Per prenotazioni tel. 333-4159941 e 335-7724172, info@grwineauction.com.