Violazione delle norme ambientali alla Spezia: Aldo Spinelli condannato a una maxi multa

da La Spezia

Tegola giudiziaria per Aldo Spinelli, oggi presidente del Livorno Calcio, condannato alla Spezia per violazione delle norme ambientali. Ben 31mila euro di multa e la sospensione di un mese dalle funzioni di amministratore delegato della società Rebora srl di Genova.
Per l’ex presidente del Genoa i problemi sono arrivati dopo un blitz della Polizia Provinciale della Spezia che nei primi mesi del 2003 si presentò ai cancelli di un piazzale di movimentazione container che fa capo alla società genovese.
In quest’area, un tempo occupata dalla Italco Spa, gli agenti hanno individuato un grosso quantitativo di materiali e rifiuti pericolosi. Batterie, oli esausti ed altri prodotti che erano stati accumulati in quell’area, in violazione al «Decreto Ronchi» perché la loro presenza non era neppure stata inserita nel registro di carico dell’azienda.
Da qui la condanna del giudice Lucia Sebastiani del tribunale spezzino. Al momento della condanna il presidente del Livorno non era in aula e non ha commentato neppure in seguito la decisione.