Violenza di gruppo contro una romena

Violenza di gruppo sabato sera a Marcellina: quattro romeni hanno violentato ripetutamente a turno per tutta la notte una loro connazionale venticinquenne, abbordata da uno di loro alla stazione Roma Tiburtina. Per tre di loro ieri sono scattate le manette per violenza sessuale di gruppo e sequestro di persona, mentre un quarto è ricercato. La ragazza ha accettato di prendere un caffè in casa di un romeno di 30 anni conosciuto in stazione. Una volta raggiunta l’abitazione dell’uomo, a Marcellina, è scattata la trappola: l’uomo, assieme a due suoi due amici, hanno picchiato la ragazza e l’hanno violentata più volte sotto la minaccia di un coltello. Il mattino successivo una quarta persona avrebbe cercato di violentare la donna, senza però portare a termine l’abuso.