«La violenza non porta a risolvere i problemi»

Alla Farnesina si esprime «sdegno e condanna» per l’ennesimo atto terroristico costato vite innocenti. «La violenza - si sottolinea alla Farnesina - non porta alla soluzione dei problemi. Solo il rispetto degli impegni, che ci attendiamo dalla parte palestinese, potrà far riprendere vigore a quella prospettiva di pacifica convivenza nella reciproca sicurezza che resta l’obiettivo fermamente sostenuto dall’Italia».
«Orrore e riprovazione» sono stati espressi dal presidente francese Jacques Chirac al suo omologo israeliano Moshe Katsav. In un messaggio Chirac ha ricordato che «più che mai la nostra determinazione a combattere il terrorismo resta integra» e che la Francia «è a fianco di Israele in questa nuova prova».
«Sarebbe un pessimo inizio per il nuovo governo se non agisse con chiarezza ed energia contro il terrorismo», ha commentato il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier, il quale
ha chiesto all’esecutivo guidato dall’ala politica
dell’organizzazione estremista di Hamas di «adempiere agli obblighi internazionali, disarmare i gruppi terroristici e smantellarne le infrastrutture».
Ferma condanna è stata espressa anche dall’Alto rappresentante per la Politica estera e di sicurezza dell’Ue, Javier Solana: «Faccio appello a tutti i partiti - ha dichiarato Solana - per prevenire ogni nuova caduta in una spirale insensata di violenza».