Violenza sessuale, maresciallo indagato

Il pm Marco Ghezzi ha chiesto una misura interdittiva per sospendere dalla professione un maresciallo 60enne dell’Aeronautica accusato di violenza sessuale. I fatti per i quali è accusato l’uomo, sarebbero avvenuti il 13 giugno scorso in una caserma milanese. Qui il militare, che ricopre anche il ruolo di infermiere, avrebbe soccorso una dipendente 45enne civile in mensa. La donna soffre di attacchi che le fanno perdere il controllo del corpo, che la portano in una sorta di stato catatonico, anche se resta cosciente e ricorda tutto quello che accade. Secondo le accuse l’uomo l’avrebbe palpeggiata pesantemente. Dopo la richiesta del pm, il maresciallo è stato interrogato dal gip Enrico Manzi davanti al quale ha negato ogni responsabilità. Davanti al giudice ha inoltre aggiunto di essere stato trasferito in uffici amministrativi della caserma.