È violenza sessuale rubare un bacio

Commette violenza sessuale chi cerca di riconquistare l’ex fidanzata tentando di baciarla sulle labbra. Lo sottolinea la Cassazione, che ha confermato la condanna a un anno e due mesi di reclusione nei confronti di un fidanzato respinto che dovrà anche risarcire, con cinquemila euro, l’ex ragazza che non aveva gradito il tentativo di riavvicinamento. I supremi giudici affermano che «nella nozione di atti sessuali si devono includere non solo quelli che involgono la sfera genitale, bensì tutti quelli che riguardano le zone erogene su persona non consenziente». Per i supremi giudici è «vietato» «qualsiasi comportamento che sia finalizzato ed idoneo a porre in pericolo il bene primario della libertà».