Violenza su donne: 100 vittime al mese Via a due sportelli contro lo stalking

Due nuovi sportelli dedicati alle vittime dello stalking e al recupero degli autori di reato. È l’iniziativa del Comune in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Gli sportelli entreranno in funzione entro Natale e offriranno alle vittime prestazioni gratuite specifiche. Uno degli sportelli sarà gestito dal Cipm, Centro italiano per la promozione della Mediazione, l’altro dall’Osservatorio Nazionale sullo Stalking dell’Associazione italiana di psicologia e criminologia.
Secondo i dati in possesso del Comune lo stalking è senza dubbio in crescita anche se le denunce rappresentano solo una piccola parte degli episodi. Tanto che una media di quasi quattro donne ogni giorno chiedono aiuto alla rete di servizi di anti-violenza attiva in città e coordinata dal Comune. Obiettivo di Palazzo Marino fare emergere ciò che a volte si ha paura di affrontare. Solamente il nucleo di Polizia Locale di Milano, che lavora in stretta collaborazione con la Procura della Repubblica, ha raccolto 25 denunce nel 2010 e altrettante nel 2011, con 2 arresti in flagranza, mentre sono state 73 nel 2010 e 55 nel 2011 le denunce per maltrattamenti domestici.
«L’apertura di questi sportelli - spiega l’assessore alla Sicurezza e Coesione sociale Marco Granelli - si aggiunge ai servizi di sostegno alle donne vittime di violenza del Comune e al lavoro del grande tessuto delle associazioni. È uno strumento ulteriore di vicinanza alla popolazione femminile. Siamo consapevoli che lo stalking vede in aumento, tra le vittime, anche gli uomini, che superando una difficoltà culturale, cominciano a trovare il coraggio per denunciare queste situazioni».