Violenze assurde Ultrà della Samp sfasciano uno studio Tv

Un’irruzione nello studio della tv privata Telenord, le telecamere e i fari sfasciati, poi gli sputi e le botte ai giornalisti «colpevoli» di aver riportato i contenuti dell’assemblea tenutasi tra i tifosi della Samp. È il frutto del clima di tensione che si respira intorno alla squadra blucerchiata dopo la sconfitta interna con il Cagliari e soprattutto dopo le scelte del presidente Edoardo Garrone che ha prima allontanato Antonio Cassano, poi venduto l’altro gioiello, Giampaolo Pazzini, nonostante le ripetute promesse di non cedere i pezzi pregiati.