Violenze in famiglia: in manette un romeno

Un clandestino romeno di 30 anni è stato arrestato per violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia. L’uomo abita con la famiglia a San Martino al Cimino, una frazione di Viterbo. Secondo quanto accertato dagli uomini della squadra mobile della questura di Viterbo, diretti da Salvatore Gava, ha violentato la propria moglie almeno in 2 occasioni, una delle quali davanti alla figlia di 3 anni. Inoltre, per mesi, la donna è stata continuamente percossa dall’arrestato, il quale rincasava ubriaco. Le indagini sull’episodio sono partite a seguito di un colloquio telefonico avuto dalla moglie con le rappresentanti dell’Associazione Erinna contro la violenza sulle donne.