Violenze su minori, allarme Onu

Almeno 54 mila minori uccisi nel 2002; 223 milioni costretti a rapporti sessuali o a contatti fisici forzati; 218 milioni di bambini lavoratori, di cui 126 milioni coinvolti in attività rischiose, 5,7 in lavori forzati, 1,8 milioni nel giro della prostituzione e della pornografia, 1,2 milioni vittime del traffico; tra 100 e 140 milioni di ragazze che hanno subito una mutilazione genitale. Sono le cifre della violenza sui bambini nel mondo, diffuse ieri dall’Onu. Gran parte delle violenze - spiega il Rapporto - avviene in famiglia. Come confermano due delitti appena scoperti: una madre di Tours, accusata di aver ucciso i tre figli, due dei quali, appena nati, ritrovati nel congelatore dal marito. E un padre di Brema, tossicodipendente, che ha ucciso il figlio di due anni e mezzo e l’ha poi nascosto nel frigorifero.